La giornata mondiale degli oceani 2020 segna il ventesimo anniversario del comparto Pictet-Water

Comunicato stampa
8 Giugno 2020

Pictet Asset Management è convinta che la marea stia finalmente cambiando perché l’interesse per i fondi sostenibili e gli investimenti basati sui principi ESG è in continua crescita, persino in un periodo di mercati instabili. La giornata mondiale degli oceani 2020 coincide con il 20° anniversario di Pictet-Water. Il comparto, uno degli apripista dell’investimento tematico, vanta  una solida performance del 298,1% dal lancio1 rispetto al progresso del 104,0%2 del benchmark.

Un recente report di Morningstar3 ha messo in luce la resilienza dei fondi sostenibili nel corso del sell-off legato alla pandemia di coronavirus, segnalando afflussi per USD 45,6 miliardi (£37mld) nel primo trimestre 2020. 

Lanciato nel 2000 e gestito al principio da Hans Peter Portner, Head of Thematic Equities presso Pictet Asset Management, in questi 20 anni Pictet Water (soft closed) è diventato il modello dei 14 fondi azionari tematici e multitematici della gamma Pictet, che raccoglie ad oggi USD 41 miliardi.

«Per essere davvero sostenibili e resistere alla tentazione di seguire mode passeggere, le strategie tematiche devono essere sostenute da megatrend di lungo periodo.»

Hans Peter Portner Head of Thematic Equities, Pictet Asset Management

«La giornata mondiale degli oceani ci ricorda che l’acqua è un bene prezioso: benché ricopra il 70% della superficie terrestre, l’uomo può utilizzarne meno dell’1%. L’ONU stima che entro il 2050 la popolazione globale crescerà di 2,5 miliardi di unità, quindi è estremamente importante prestare la massima attenzione alle società che riescono a sfruttare al meglio questa e altre risorse che scarseggiano».

«Water è solo una delle tante strategie di Pictet incentrate sull’ambiente; tra le altre, citiamo Clean Energy, Timber e Global Environmental Opportunities (GEO). GEO, il nostro fondo ambientale più giovane, lanciato nel 2014, si rivolge ad investitori  ormai pienamente consapevoli del cambiamento climatico in atto e della necessità di soluzioni a tutela dell’ambiente. Oltre a un interessante profilo di rischio rendimento, vogliamo offrire ai nostri clienti una stima dell’impatto ambientale positivo cui possono contribuire scegliendo questa strategia.»

Strategie resilienti: una caratteristica essenziale per l’investimento tematico

Un report pubblicato da Morningstar4 quest’anno sottolineava la rapida crescita dei fondi azionari tematici e invitava gli investitori a selezionare oculatamente i fondi, dal momento che solo il 45% delle strategie supera il decimo anno di vita.

Così Hans Peter Portner: «Le aziende che si lanciano negli investimenti tematici e sostenibili sono sempre più numerose. Per questo occorre discernere e scegliere con criterio».

Da oltre 10 anni Pictet Asset Management collabora con il Copenhagen Institute for Futures Studies (CIFS), think tank e centro di ricerca globale, per capire a fondo i megatrend, quelle potenti forze di lungo periodo che plasmano ambiente, società, politica, tecnologia ed economia.

Inoltre, per assicurare la resilienza di ogni strategia della sua gamma di fondi tematici, Pictet Asset Management ha istituito dei consigli di consulenza formati da accademici e leader di settore.

Hans Peter spiega che: «Per essere davvero sostenibili e resistere alla tentazione di seguire mode passeggere, le strategie tematiche devono essere sostenute da megatrend di lungo periodo. E gli investitori devono entrare nell’ottica di impegnare il loro capitale per un periodo di 5-10 anni anziché considerarle soluzioni tattiche. L’approccio è quello del buy and hold».

«Inoltre la valutazione dei principi ESG è sempre stata parte integrante del nostro processo di investimento tematico attivo sui mercati azionari, dall’individuazione del tema fino alla selezione dei singoli titoli, che riflette l’orientamento di lungo termine».

Contatto

Frank Renggli 
Pictet Group Corporate Communications Ginevra 
+41 58 323 1473

Note

1 Indice di riferimento solo ai fini del confronto delle performance.
2 L’indice di riferimento, che non si prefigge obiettivi ambientali, è l’MSCI AC World (in EUR). Dati al 29 maggio 2020. La performance si riferisce alle azioni di classe I in EUR al netto delle commissioni. La performance passata non è indicativa dei risultati futuri.
3 Global Sustainable Fund Flows, Morningstar, maggio 2020 
4 Global Thematic Funds Landscape, Morningstar febbraio 2020